Le trasmissioni televisive, in diretta o registrate, possono svolgersi in presenza di pubblico (comparse, figuranti, ospiti) in quanto alle trasmissioni televisive non si applica il divieto previsto per gli spettacoli, perché la presenza di pubblico in studio rappresenta soltanto un elemento coreografico o comunque strettamente funzionale alla trasmissione.”

Lo leggiamo sul sito web del Governo italiano, nella pagina delle FAQ (menu Attività culturali, eventi, cerimonie, riunioni in Area gialla, Area arancione, Area rossa) aggiornata al 1° febbraio 2021, indipendentemente dal colore giallo, arancione o rosso delle regioni.

Viene da chiedersi come mai siano tuttora sospesi gli spettacoli dal vivo, dal momento che anche per i teatri la presenza di pubblico rappresenta un elemento strettamente funzionale allo spettacolo.

Viene anche da chiedersi come mai gli studenti debbano ancora indossare la mascherina al banco contrariamente agli ospiti delle trasmissioni televisive, considerato che nelle scuole viene garantita continuativamente la distanza interpersonale di almeno un metro

Categorie: Satira