RICORSO AL TAR PER LA SCUOLA: ULTIMI AGGIORNAMENTI

  • Il 25 settembre 2020 è stato notificato il ricorso amministrativo per la scuola al TAR Lazio, promosso dagli Avvocati Nino Filippo Moriggia, Mauro Sandri, Veronica Nicoletti e Marco Picenni in collaborazione con il movimento La Scuola Che Accoglie e Comicost
  • Tutti coloro che hanno aderito al ricorso come ricorrenti, in aggiunta ai documenti già inviati, devono compilare e inviare al più presto la nuova Informativa per la privacy all’indirizzo e-mail studiolegalemoriggiatar@gmail.com (si prega di non inviarla tramite PEC) 

RICORSO PER LA SCUOLA: ISTRUZIONI PER SOSTENERLO

SCADENZA: Data della sentenza (la comunicheremo appena verrà stabilita)

PUOI ANCORA CONTRIBUIRE!

  • Fai una donazione di 100,00€ per il pagamento degli avvocati e dei consulenti tecnici: effettua un bonifico con causale “Contributo spese ricorso TAR contro decreti ministeriali Ministero Istruzione 2020”, intestato a Comicost, al seguente IBAN: IT94H0344053630000000278700 (Banca: Banco di Desio; Filiale: Trescore; N. conto: 000000278700; BIC: BDBDIT22)
  • Fai una donazione di 20,00€ per l’accantonamento del “Fondo Rischi”, destinato a coprire interamente le eventuali spese per soccombenza dei ricorrenti: SCARICA IL PDF DELLE ISTRUZIONI PER ADERIRE COME SOSTENITORE

Il ricorso per la scuola si propone l’annullamento dei D.M. n. 39 e n. 89 del 2020 e delle direttive e dei protocolli disciplinari del Ministero dell’Istruzione, con la richiesta di valutazione della sussistenza o meno dell’illegittimità costituzionale della Legge Azzolina (D.L. n. 22/2020).

Il ricorso per la scuola può essere definito epocale, in quanto abbraccia l’intero impianto del governo, compresa la Legge Azzolina, caposaldo della deriva sanitaria della scuola.

Arianna Pala
Categorie: Azioni